Rete per l’interazione culturale e la conoscenza

L’immigrazione dall’Est Europa è formata per gran parte da donne impegnate come badanti che lavorano con una modalità che vede la “badante” vivere, presso la persona accudita. Il progetto “Rete per l’interazione culturale e la conoscenza” ha lo scopo di creare momenti di incontro, socializzazione, valorizzazione delle radici. Previste attività che consentono di conoscere meglio alcuni aspetti della cultura della nuova realtà di immigrazione  e  acquisire capacità meglio spendibili del proprio lavoro. Non ultimo in ordine di importanza fra i compiti  del progetto, la preservazione della lingua madre quale strumento di conservazione della propria identità culturale e importante occasione di scambio di competenze con la comunità locale.

“Rete per l’interazione culturale e la conoscenza” con e per la comunità immigrata russofona

Il laboratorio di cucina italiana, metterà in evidenza concetti di sana e corretta alimentazione, tenuto conto delle esigenze degli anziani, migliorando così la prestazione lavorativa e il servizio che le badanti straniere coinvolte nel progetto offrono ai loro assistiti.

Previsto un saggio finale con gli anziani per renderli partecipi dello  sforzo messo in atto dalle lavoratrici che li assistono

Modulo: “Laboratorio di cucina dedicato alle/ai badanti straniere/i”

I gruppi di conversazione in lingua russa vedranno la partecipazione di immigrati russofoni e cittadini locali. Questo consentirà un nuovo livello di interazione della comunità immigrata russofona con la  comunità locale, non solo con l’italiano e persino a volte il sardo, ma anche  con l’utilizzo e la valorizzazione della propria lingua madre,  grazie al crescente interesse verso il russo insegnato nelle due università sarde, e in ben 5 istituti medi superiori dell’Isola.

Gli incontri rappresenteranno un momento anche di aggregazione e conoscenza con piccole degustazioni, giochi di società etc.

Modulo: “Parliamoci per imparare e fare amicizia”

Internet permette di trovare testi nella propria lingua madre, oppure di leggere notizie, vedere video, reportage, film etc, ma rimane forte il bisogno di approfondimento e riappropriazione di momenti di incontro culturale,  aggregazione, formazione della propria personalità  che la nuova realtà di immigrazione non consente più. Tali incontri vogliono creare questi momenti di approfondimento, dove gli scrittori russofoni presenteranno le proprie opere e si confronteranno con i propri lettori immigrati.

Modulo: “Incontro artistico con uno scrittore russofono”

Nel 2018 finalmente il Natale ortodosso ricadrà di domenica, farà sentire alla  comunità immigrata ancora di più il senso di una festa particolarmente sentita quando lontani da casa

Gli Artisti dell’Europa orientale presentano canti tipici “Koliadki” e delle feste natalizie ortodosse, mentre  i giochi  di società della  tradizione natalizia, lo scambio doni simbolici con il coinvolgimento comunità locale, saranno momenti importanti di aggregazione e conoscenza reciproca.

Una occasione per la comunità immigrata russofona per festeggiare il Natale Ortodosso e per i sardi amanti della buona musica di apprezzare la maestria degli artisti ospiti e conoscere le tradizioni culturali dell’Europa orientale.

Modulo: KOLIADKI – Natale Ortodoss

Puoi seguire su Facebook tutti i Progetti

Puoi seguire su Twitter tutti i nostri Progetti